Genitori e figli: 5 giochi che non ti aspetti da fare a casa (e senza Wi-Fi)

Calarco Martina Calarco Martina Sportivi

Preparare il borsone e scaricare le energie durante l’allenamento, fino a pochi mesi fa, faceva parte della routine di molte famiglie.

Il tempo dedicato allo sport si è notevolmente ridotto per lasciare ancora più spazio a quello trascorso online. Dal Report Globale Digital 2021 di WeAreSocial, emerge che l’utente medio passa circa 7 ore al giorno connesso a Internet, lo stesso che dovrebbe spendere dormendo.

Vi proponiamo 5 giochi da fare in casa dove la connessione a Internet non è necessaria, mentre la voglia di muoversi sì! 

Il tempo con la tua famiglia è prezioso

Scopri la Gift Card per la famiglia

                                      


5 giochi che non ti aspetti da fare in casa (3-11 anni)


1. L’investigatore (fascia d’età 3-4 anni) 

Il genitore sceglie un oggetto e lo comunica al bambino che lo dovrà cercare in giro per casa.

Una volta spente le luci e, munito di una torcia, il detective dovrà recuperare l’oggetto perduto in questione.

Questo gioco farà sentire il bambino/a un vero investigatore, stimolerà la sua curiosità e gli farà fare movimento, camminando per tutta la casa! 

2. Percorso fantastico (fascia d’età 5-7 anni) 

Saper raccontare delle storie di fantasia trasformerà un semplice percorso ad ostacoli, in minuti di gioco emozionanti! 

Per prima cosa, il genitore dovrà scegliere una stanza priva di spigoli o dove l’arredamento possa cambiare disposizione, e sistemare tutti gli ostacoli (sedie, libri, cuscini, coperte...). 

Una volta preparato il campo da gioco, dovrà inventare una storia per rendere il tutto più magico: “Sei un guerriero/a con una sola missione: portare lo scudo fatato (un vassoio da tenere in equilibrio sulla testa) al tuo fidato compagno di avventure che abita in una valle ricoperta di lava (non bisogna toccare per terra)...” a voi il resto della storia!  

Un’altra idea originale per un percorso più difficile, è quella di disporre da una parte all’altra del corridoio dei fili di lana o uno spago ben teso, creando degli intrecci che il bambino/a dovrà riuscire a superare. 

Per riunire la tua famiglia in sicurezza → Scopri la GiftCard UnipolSai

3. Twister fatto in casa (a partire dai 7 anni) 

Fin dagli anni sessanta, il Twister è il gioco che ha intrattenuto le famiglie di tutto il mondo. 

Mette alla prova l’equilibrio di ogni giocatore, lo scopo del gioco infatti è quello di non cadere e non toccare, con il gomito o con il ginocchio, il tappeto.

Se non si dispone del gioco originale a casa, riprodurlo, sarà molto semplice, oltre che un modo per divertirsi tutti insieme. Per il tappeto da gioco vi serviranno un lenzuolo chiaro e dei colori da tessuto; dei pennarelli colorati, una puntina da disegno e un cartoncino invece, per la tavoletta con le mosse da fare. Chi cadrà per primo? 

4. La catena dei movimenti (8-11 anni) 

Un gioco coinvolgente dove servirà solamente voglia di muoversi e...tanta memoria! 

Inizia il giocatore che si è allenato più di recente ed esegue un movimento a piacere, il giocatore successivo esegue il primo movimento e ne aggiunge un altro inventato da lui e così via. 

Chi riuscirà a riprodurre esattamente tutti i movimenti della catena, sarà il vincitore! 

5. Patata bollente rivisitata (8-11 anni) 

Per preparare questo gioco serviranno dei vecchi giornali, dei fogli di carta e tanta musica. Prima di formare la patata bollente accartocciando i vari giornali, bisognerà disporre a strati, aiutandosi con del nastro adesivo, i vari foglietti con su scritte delle penitenze sempre più difficili (fare 10 salti su un piede, saltare la corda per 1 minuto, fare la verticale…). 

Per iniziare il gioco bisognerà far partire la musica e, appena l’organizzatore la fermerà, chi si ritroverà con la patata bollente in mano inizierà a “sbucciarla”, togliendo il primo strato di carta da giornale e leggendo la sua penitenza.

Il gioco finirà quando le penitenze verranno tutte eseguite con successo! 

Buon divertimento con la tua famiglia!

SCOPRI LA VOSTRA GIFTCARD


Genitori: Cosa fare per promuovere l’attività fisica? 

Ora che le strutture sportive sono ancora chiuse, è fondamentale spronare i propri figli a praticare attività fisica

L’OMS afferma che, bambini e ragazzi dai 3 ai 17 anni, dovrebbero svolgere almeno 60 minuti di attività fisica al giorno di intensità da moderata a vigorosa. 

Se tuo figlio/a rientra in questa fascia di età, ecco qualche consiglio dell’Istituto Superiore della Sanità per incoraggiarlo:

  1. Dai sempre l'esempio: se tu sarai attivo, anche i tuoi figli lo saranno; 
  2. Scegli attività adeguate alla sua età;
  3. Crea luoghi sicuri in cui giocare; 
  4. Evita l’utilizzo di tv, tablet e smartphone per i bambini fino a 4 anni. Oltre al tempo necessario da dedicare all’attività didattica, i bambini e i ragazzi dai 4 anni in su, dovrebbero utilizzare dispositivi elettronici per un massimo di 2 ore al giorno.

Per giocare in famiglia con serenità → Scopri la GiftCard UnipolSai

Un consiglio importante: 

Rimanere connessi e davanti a uno schermo tutto il giorno, se durante i mesi di lockdown era strettamente necessario, ora non lo è più. 

La maggior parte dei bambini e dei ragazzi d’Italia infatti, ha ricominciato le lezioni scolastiche in presenza e, molte aziende organizzano il lavoro alternando giornate in smartworking, da quelle in ufficio. 

Vuoi riunire la famiglia in totale sicurezza? 

Per toglierti qualsiasi dubbio sui sintomi del Covid, su possibili contagi a scuola o a lavoro, UnipolSai e Linear hanno pensato a una soluzione molto utile.

Tra i servizi inclusi nella GiftCard UnipolSai infatti, avrai a disposizione un numero verde che potrai contattare sia per confrontarti con un medico in caso di sintomi sospetti, sia per richiedere una video consulenza con uno specialista. 

Le domande che ci avete mandato:

1. Sono pericolosi questi giochi?

2. C'è un servizio a cui posso telefonare per domande sul Covid? (farmaci: composizione, indicazioni e controindicazioni e esami?) 

3. Quanta attività fisica deve fare mio figlio per la sua età?

Buon divertimento con la tua famiglia!

SCOPRI LA VOSTRA GIFTCARD 

Vuoi essere aggiornato su articoli di tuo interesse?

Scegli i tuoi contenuti preferiti:

Post che potrebbero interessarti

Impatto della pandemia sull'attività sportiva in Italia: indagine dell'Osservatorio Sportivo di Orangogo

Quanto impatto ha avuto il Coronavirus sulla voglia di fare sport degli italiani? Parte...

Calarco Martina Calarco Martina

Pandemic Fatigue: 3 attività fisiche che aiutano a contrastarla

Che cos'è la Pandemic Fatigue, quali sono i sintomi e come riuscire a contrastarla graz...

Calarco Martina Calarco Martina

Coronavirus e attività fisica: come mantenere i livelli indicati dall'OMS?

Per ogni fascia d'età, ecco quanto tempo dedicare allo sport e quale tipo di attività f...

Calarco Martina Calarco Martina
">