Sport per bambini: i 5 consigli per sceglierlo!

A settembre suona la prima campanella che segna l'inizio delle scuole, con esse iniziano i corsi di sport per bambini! Grazie ai consigli della psicologa dello sport di Orangogo, Ambra Nagliati, scoprirai come scegliere lo sport migliore per tuo figlio. 

Quando un bambino decide di scegliere lo sport da praticare, nella sua decisione intervengono i genitori, l’amico del cuore, i compagni di classe...Sbagliato. Il bambino deve praticare lo sport che più gli interessa!

I genitori possono orientare la scelta del figlio, ma solo perché ne conoscono le attitudini, le predisposizioni e le insicurezze. Come afferma la psicologa dello sport, il motto del genitore dovrebbe essere: "Orientare, non imporre". Un buon genitore dovrebbe chiedersi:  “Che sport faccio fare a mio figlio? Quale può essere lo sport più adatto a lui? E soprattutto, è meglio uno sport individuale o di squadra?

Leggi anche >>Bambini in sovrappeso cosa fare? 

>> Scopri tutti i corsi di tennis per bambini 

Sport individuale o sport di squadra?

"In realtà poco importa", afferma l'esperta. Nella crescita psicomotoria del bambino infatti, l'importante è che quest'ultimo si diverta. Esistono sport cosiddetti "individuali", come l'atletica, che presentano delle caratteristiche riconducibili a quelli di squadra! Ad esempio l'allenamento in gruppo, il rispetto e l'aiuto del compagno o il tifo durante la gare.
Per aiutare tuo figlio a scegliere lo sport a lui più indicato, ecco i 5 consigli della psicologa dello sport!  


>>Esplora i corsi di yoga per bambini vicino a te

Scegliere lo sport: i consigli della psicologa

Per fare la scelta migliore insieme a tuo figlio sullo sport da praticare segui questi 5 consigli della psicologa dello sport di Orangogo, Ambra Nagliati :

  1. La scelta è sua: chiedi quale sport gli piacerebbe fare e il perché; unisci queste informazioni al suo modo di essere e confrontati con lui nel caso avessi un’altra idea in merito (es.: “bella idea il basket! Stavo pensando che potresti fare anche tennis perché…Che ne pensi?”). Nel caso in cui ti accorgessi che non ha ancora le idee chiare su che sport vorrebbe fare, puoi aiutarlo facendogli vedere dei video dei diversi tipi di sport e apprendere tu stesso molte informazioni utili grazie alle schede sport redatte dalla psicologa su Orangogo!
  2. Two is better than one : se tuo figlio non sa scegliere tra due sport, faglieli provare entrambi. Può essere arricchente capirne eventuali differenze e scegliere quello che è più adatto a lui. Se tu e tuo figlio vi accorgete che entrambi gli sport lo divertono, praticarli entrambi andrà solamente ad arricchire le sue competenze psicomotorie;
  3. Buon osservatore: se puoi, rimani a osservare l’allenamento; l’allenatore (figura importantissima per lo sviluppo socio-sportivo del bambino) e l’atteggiamento di tuo figlio possono essere dei segnali utili per capire se è lo sport giusto
  4. Confronto: Dopo aver osservato l’allenamento, chiedi a tuo figlio se si è divertito e il perché;
  5. Errare humanum est: Se passa del tempo e ti accorgi che tuo figlio non si diverte, non disperare! C’è sempre la possibilità di cambiare e trovare lo sport che lo appassiona!

Rendi tuo figlio sempre più felice!

Cerca lo sport per lui/lei


Vuoi essere aggiornato su articoli di tuo interesse?

Scegli i tuoi contenuti preferiti:

Post che potrebbero interessarti

Centri estivi a Firenze 2020

Scopri quali sono i centri estivi a Firenze dell'estate 2020!

Calarco Martina Calarco Martina

5 cose da sapere sull'autismo

Scopri cos'è l'autismo, quali sono le cause e i sintomi dell'autismo infantile e cosa f...

Calarco Martina Calarco Martina

Orangogo e Cabaleonte uniti per l'inclusione sportiva

L’incontro organizzato da Orangogo -primo motore di ricerca degli sport- per aiutare tu...

Calarco Martina Calarco Martina