Le 4 Cose da Sapere sulla Motivazione: per Allenatori e Sportivi appassionati

Orangogo Orangogo Utenti


Motivazione è Passione, è il carburante che spinge gli atleti a dare il loro meglio per raggiungere i loro obiettivi. Ciò che ti mostreremo in questo articolo, che tu sia allenatore o sportivo sono le 4 cose fondamentali da sapere per motivare e motivarti! Partiremo dalla base e cioè dalla definizione di motivazione per poi arrivare a spiegare in pratica COME stimolarla:

1: COS’È LA MOTIVAZIONE?

La motivazione è l’insieme di ragioni per cui si svolgono certe azioni con entusiasmo e impegno.

Bisogna saper distinguere tra motivazione ed interesse:

L’interesse, a differenza della motivazione, non sfocia in un comportamento concreto e prolungato nel tempo, ma può rimanere astratto. Tra l’altro, è proprio in questo secondo caso che l’allenatore fa la differenza!

Uno dei compiti dell’allenatore consiste nel rendersi conto quando l’interesse rimane tale (e quindi non è necessario forzare troppo la mano, ma è consigliabile “lasciar andare” il bambino) oppure quando si trasforma in motivazione.

Infatti, il suo ruolo è anche quello di riaccendere la fiamma della motivazione nei momenti difficili.

2: A COSA SERVE?

L’atleta motivato: avrà dei comportamenti che gli serviranno a ottenere delle ottime prestazioni in allenamento e in campo. Seppur non immediate si impegnerà al massimo per raggiungere i suoi obiettivi

Per l’allenatore: un atleta motivato stimola il lavoro dell’allenatore che a sua volta però deve saper motivare nei momenti giusti, e nel modo giusto. Infatti, le parole che possono stimolare un atleta, possono non avere lo stesso effetto su un altro. Deve inoltre promuovere la crescita e la ricerca del miglioramento del bambino, nonostante le possibili difficoltà.

3. COME MOTIVARSI ?

Che tu sia un allenatore o un atleta ecco i 4 consigli per motivarti

  1.  Scrivi Perché lo fai: ricorda i motivi per cui hai iniziato ad allenare o quelli per cui hai iniziato a fare quello sport e quali sono i bisogni che soddisfi allenando e che ti spingono ogni volta a entrare in campo
  2. Descrivi i tuoi obiettivi: Ricordali tutti (quelli a breve, medio e lungo termine) e rivedi il modo in cui raggiungerli
  3. Individua i motivi per cui la motivazione si è abbassata: Una volta individuati, prova a capire se possono essere risolti direttamente da te o chiedi consiglio a chi ritieni possa esserti utile per risolvere la situazione (anche a uno psicologo dello sport!)
  4. Confrontati: Chiedi un parere a l tuo allenatore, ai compagni di squadra o a un collega, può esserti sicuramente utile per ricevere un riscontro o un incoraggiamento per riaggiustare il tiro.


                                             Se sei un allenatore ricordati bene che:

“ Se non sei motivato adeguatamente trasmetti la tua “passività” agli atleti”

4. COME MOTIVARE I TUOI ATLETI ?

Allenare è un compito arduo perché non basta conoscere lo sport a livello tecnico, ma bisogna saperlo insegnare, trasmetterne la passione e interagire correttamente con gli atleti, in base alle loro caratteristiche e condizioni (Sferragatta, 2013).

Quante volte hai sentito dire da un tuo atleta “non ce la faccio”, “tanto a me non riesce”?

L’allenatore per motivare i suoi atleti deve:

  • Individuare le motivazioni che muovono gli atleti: perché vengono ad allenarsi e che cosa cerchino nello sport che praticano
  • Dare Feedback adeguati: una volta eseguito l’esercizio, dai un “parere” (es. “hai fatto bene questo, puoi migliorare quest’altro in questo modo) Questo stimola la motivazione nel bambino/ragazzo perché si sente seguito durante l'allenamento
  • Modificare i suoi “loop mentali”: se ti accorgi che tende ad abbattersi con la frase “non ce la farò mai” cerca di fargliela tramutare in “se mi impegno con fiducia e determinazione, ce la farò”
  • Definire e Condividere gli obiettivi: Provare a definire e condividere insieme all’ atleta un piano d’azione stimolante può essere un modo per risolvere l’eventuale abbassamento di motivazione
  •  Mantenere alto il divertimento: il divertimento è una delle motivazioni che hanno più presa sugli atleti. Ci sono diversi modi per far divertire i tuoi atleti…gestire momenti di sana competizione può essere sicuramente un incentivo!

I Risultati…

Un atleta motivato potrebbe:

  •  Aver voglia di fare allenamento o di scendere in campo per una partita/match;
  •  Essere molto attento e determinato in allenamento e gara;
  • Voler rimanere oltre l’orario di allenamento;
  •  Inventare e tentare nuovi movimenti;
  • Esultare ed essere felice per i goal dei compagni;
  •  Divertirsi

Vuoi essere aggiornato su articoli di tuo interesse?

Scegli i tuoi contenuti preferiti:

Post che potrebbero interessarti

Marco Melli: a Parma, la scherma è davvero per tutti.

Motivazione è Passione, è il carburante che spinge gli atleti a dare il loro meglio per...

Francesco Esposito Francesco Esposito

Come diventare Istruttori di Nuoto: Orangogo ti aiuta a scoprilo

Motivazione è Passione, è il carburante che spinge gli atleti a dare il loro meglio per...

Francesco Esposito Francesco Esposito

Paolo Castagnini: da Trento agli USA, sulle ali del Baseball

Motivazione è Passione, è il carburante che spinge gli atleti a dare il loro meglio per...

Francesco Esposito Francesco Esposito